Atene: Comunicato di solidarietà verso le CCF letto da Damiano Bolano in aula

La solidarietà anarchica non può essere piegata da kilometri di distanza e confini autoritari. Le nostre idee, valori e pratiche si uniscono sempre nel denominatore che abbiamo scelto come anarchici, il denominatore del cammino di attacco costante contro le strutture del dominio. Dominio che a livello europeo sta operando, opprimendo, imprigionando, uccidendo, rafforzando.

Esso è un ostacolo per i desideri di tutti quelli che si sentono ostili verso lo sfruttamento e l’oppressione esistente.

Da parte nostra ci siamo armati e organizzati contro la mostruosità della Democrazia (che mira a distruggere o assorbire il nostro odio per ogni relazione sociale che riproduce e ci sottomette ad ogni autorità).

La Federazione Anarchica Informale e il Fronte Rivoluzionario Internazionale sono uno dei modi di condurre la lotta che combattiamo tutti insieme e chiunque individualmente, seguendo un obiettivo, la distruzione totale della civilizzazione e dei valori di questo mondo marcio. In questa lotta stiamo con i compagni della cellula “Long Live Luciano Tortuga” della FAI/Indonesia.

Stiamo con Eat e Billy, che hanno rivendicato la propria partecipazione a questa Cellula e ora sono processati da una corte marziale simile alla vostra, in Indonesia, e allo stesso modo mandiamo i nostri saluti più calorosi al compagno che è ricercato per lo stesso caso. Mandiamo la nostra solidarietà sconfinata ai combattenti Marcelo Villaroel, Juan Aliste Vega e Freddy Fuentevilla che adesso sono processati dallo stato cileno.

Useremo alcune parole dell’appello di solidarietà internazionale: “… La nostra protesta… è un gesto, un’azione di resistenza aggressiva anticapitalista che ci unisce ad ogni prigioniero sovversivo, autonomo, anarchico rivoluzionario di diversi posti e diversi campi di morte e isolamento, che tiene viva l’insurrezione, cercando la rivoluzione sociale e la scomparsa della società di classe”.

Allo stesso tempo, “pensiamo” agli anarchici rivoluzionari Babis Tsilianidis, Dimitris Dimtsiadis, Socrates Tzifkas, e Giannis Skouloudis che attraverso l’azione guerrigliera e la loro attitudine dignitosa in prigione hanno combattuto tutto ciò che odiamo in quanto anarchici, combattenti. Per finire, chiediamo l’immediato rilascio dell’anarchica Stella Antoniou alla quale i porci dell’autorità rifiutano per vendetta le sue richieste di rilascio per seri motivi di salute.

LUNGA VITA ALLA FEDERAZIONE ANARCHICA INFORMALE E AL FRONTE RIVOLUZIONARIO INTERNAZIONALE

Quando il compagno ha finito di leggere il comunicato, i compagni a processo per il secondo caso Halandri hanno gettato volantini in aula…

Essi dicono:

Le prigioni non vanno migliorate; vanno demolite con la lotta, lotta e distruzione.

Libertà per l’anarchica Stella Antoniou

Solidarietà ai nostri fratelli prigionieri in Indonesia Eat e Billy che hanno rivendicato la partecipazione alla cellula “Long Live Luciano Tortuga”/FAI

Per gli anarchici la solidarietà non è solo una parola. LUNGA VITA ALLA FAI/FRI

Non dite che siamo pochi… LUNGA VITA ALLA FAI/FRI

Rabbia e consapevolezza fino alla distruzione di ogni prigione “L’ho detto una volta e lo ripeto oggi con orgoglio. MAI SCONFITTI, MAI PENTITI” Luciano Pitronello “Tortuga”

Forza agli anarchici d’azione: Babis Tsilianidis, Dimitri Dimtsiadis, Socrates Tzifkas, Giannis Skouloudis

Solidarietà ai compagni in Cile: Juan Aliste Vega, Marcelo Villaroel, Freddy Fuentevilla

I Lupi non possono essere né imprigionati né domati.

Fonte: actforfree.nostate

Traduzione: ParoleArmate

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>